meteo

google

mail w

facebook

new02

Novità venite a trovarci anche su “Elettronica PRO”

assieme ai manuali più aggiornati troverete anche le schede dei cercametalli utili per un rapido confronto

new02

normativa cookies

BingSiteAuth

eds box

Si consiglia di utilizzare sempre “A ground” ossia il bilanciamento automatico , inquanto semplifica le ricerche e rende il metaldetector più stabile !

Per prima cosa procediamo al montaggio .

Nella confezione sono incluse 2 piastre , potete montarle indifferentemente . La piccola è consigliata in luoghi con alte densità di segnali o luoghi angusti infatti garantisce un’ ottima discriminazione ma una scarsa copertura di terreno ; la grande in spazi aperti  fornendo un’ ampia copertura e un’ elevata profondità di rilevazione .

Assicurate saldamente tutti gli elementi in modo da evitare gioco tra le parti . , caricate le batterie con l’apposito caricabatterie (entrambi compresi nella confezione ) o in alternativa ,potete usare 4 batterie stilo AA da 1.5 volt.

In primis chiariamo la funzione del selettore Freq.1 e Freq.2 , si tratta diu un off set della frequenza operativa , il metal continua ad operare  a 14mHz ma con leggere modifiche in + o in - in modo da riuscire di volta in volta a non essere disturbato dai disturbi elettromagnetici  presenti nell’ ambiente . perciò se sentite dei disturbi il primo comando da modificare è questo selettore e solo dopo aver scelto la frequenza più stabile procederete a regolare  gli altri settaggi .

Come da immagine vedete i vari comandi . spiccano all’ occhio 2 tipi di scritte , le rosse e le bianche , I comandi senza scritte rosse non sono interessati  dal bilanciamento automatico del terreno . In pratica se impostiamo il selettore  Ground in A(automatico) gnd adjust che è appunto il regolatore  del terreno manuale e la soglia (treshold) non sono modificabili e vengono gestiti  automaticamente dal metal detector.

Il bilanciamento automatico è consigliato nel 99% dei terreni di ricerca , solo in terreni molto antropizzati con la presenza di mattoni ferrosi  un bilanciamento manuale può fornire qualche vantaggio in più , ma se ne consiglia l’utilizzo  solo dopo  aver preso confidenza ed esperienza .(NOTA una volta  aperto uno scavo in un terreno bagnato può capitare che il metal suoni passando sullo scavo anche se l’oggetto non è presente all’ interno , l’effetto di ipersensibilità può essere corretto con un bilanciamento manuale  accurato o montando la piastra più piccola )

Per effettuare un bilanciamento manuale mettre il selettore ground su M ground , il selettore All metal /disc su Allmetal , il selettore high/low su high e scegliere la freq più stabile tra 1 e 2 . ora cercate un fazzoletto di terreno privo di segnali e posizionate la piastrta orrizontalmente sul terreno ad una distanza di 10 cm , regolate i 2 comandi GND adjust e treshold in modo che il metal risulti stabile . il comando  GND si attiva solo premendo il pomello questo per evitare una rotazione involontaria durante la ricerca considerando la delicatezza della regolazione.(il reostato  in questione può compiere 11 giri , finiti i quali lo si può azzerare  tramite una nuova pressione) Ora alzare la piastra e valutare se il suono resta in equilibrio altrimenti bilanciatelo nuovamente  ora riabbassate la piastra  vicino a terra e valutate se il bilanciamento è  perfetto . se non riuscite a bilanciare correttamente  sarete costretti a calare leggermente la sensibilità (attenzione 1 stiamo parlando di suono costante o meno … l’intensità  del suono si regola con il comando treshold . 2 mai  bilanciare dove il metal rileva un oggetto ! ).

Il bilanciamento manuale è  molto preciso  ma va ripetuto  soventemente durante la ricerca e tutte le volte che si nota un cambiamento del terreno di ricerca ….. mentre il comando in automatico gestisce tutto automaticamente . C’è chi suggerisce un bilanciamento manuale  ad inizio ricerca , ma con l’eds non è necessario , piuttosto si consiglia  di accendere il metal detector e scaldarlo  con qualche segnale prima della ricerca vera e propria . in presenza di HOT ROCK o rocce che suonano utilizzando il bilanciamento automatico si trova l’equilibrio spazzolando  3 o 4 volte su di esse.

Proseguiamo dunque con i comandi 

L ‘ EDS si accende dal comando ON/OFF Sens (posizionato in basso a sinistra) ruotandolo in senso  orario , proseguendo la rotazione si opera la regolazione della sensibilità , man mano che si prosegue si seleziona una sensibilità sempre maggiore , la tacca rossa indica il range dei valori in terreni con scarsi disturbi si può tranquillamente arrivare a fine corsa per garantirsi tutta la potenza dell’ EDS.

 una volta acceso  il cercametalli opera un controllo delle batterie e del loro voltaggio , durante tale test  il led centrale lampeggerà  di verde e rosso , una volta terminato il test  se resta verde allora  è possibile  cominciare la ricerca , se resta rosso  è il momento di cambiare o ricaricare le batterie .(il consiglio è sempre quello di tenersi  un set di batterie alcaline di scorta e di cominciare la ricerca con le ricaricabili  a piena carica ) .

In basso a destra troviamo il comando “disc.” Si tratta della discriminazione o meglio ancora la possiamo vedere come l’ istruzione che forniamo al nostro EDS su ciò che vogliamo che riveli e su ciò che vogliamo venga rifiutato .

La discriminazione si attiva solo se l’interruttore “allmetal/disc” è in posizione disc.

Le impostazioni  principali della discriminazione sono:AMD dove il metal segnala tutto , relic dove vengono discriminati piccoli pezzetti di ferro e chiodi , coin dove la discriminazione riguarda le schegge di ferro e i grossi chiodi , foil infine è una discriminazione molto selettiva che elimina anche le stagnole e i piccoli oggetti (purtroppo a volte anche preziosi) , da usare solo in contesti molto inquinati . in pratica ruotando  progressivamente il comando  in senso orario si esegue  una scelta sempre più selettiva.

Se selezioniamo all metal allora tutti i segnali verrano rilevati , sia si tratti di ferro sia oro sia rame , L’EDS risulta sensibilissimo ma vi farà scavare anche piccolissimi chiodini . se ne consiglia l’utilizzo solo per ricerche specifiche in aree ristrette o per la ricerca di piccole pepite d’oro in aree dove siete sicuri della loro presenza .

Il selettore High /low permette di rendere il cercametalli più o meno sensibile  ai segnali tipici della mineralizzazione salina . questo tipo di disturbo  da i suoi effetti peggiori nei terreni agricoli bagnati ricchi di concimi e in battigia. Scegliendo high  tutti i segnali sono sentiti nella loro interezza e diciamo è la condizione migliore di ricerca . Se ci accorgiamo di un noioso disturbo  che persiste anche variando la sensibilità allora ponendo il selettore su low potremo risolvere questo problema . in pratica L’eds viene manualmente desensibilizzato sui segnali intermedi tra il ferro e gli oggetti preziosi ,. Si differenzia dalla discriminazione in quanto questi segnali non vengono cancellati ma sentiti solo se risultano evidenti . il vantaggio è una ricerca agevole con livelli di sensibilità alta , il contro è che piccoli segnali di oggetti sottili potrebbero non essere rilevati in modo chiaro .

Sono tutte impostazioni che si impareranno ad utilizzare al meglio con il tempo , l’importante è sapere che esistono e che  possono essere utilizzate , l’esperienza poi vi porterà ad utilizzarle al meglio .

Per chi comincia il consiglio principe è quello di utilizzare la piastra  piccola da 9”x9” in quanto più semplice da gestire e utile per allenare un “braccio inesperto” al corretto movimento di spazzolata mantenendo una velocità lenta e costante con una piastra sempre orrizzontale e equidistante dal terreno .

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetterai il loro uso.Accept Read More
Privacy & Cookies Policy

 

In collaborazione con MEDIAELETTRA .
mediaelettra@mediaelettra.com
Electronics Company Italy 
Via Pediano 3A 40026 Imola Italy
Tel / fax 0542 600108 P.iva 02689511208
 www.metaldetectorpro.it

mediaelettra